Corsi in partenza

Dott.ssa DI MAGGIO MARIA CHIARA

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

2001 Liceo Scentifico ad indirizzo linguistico E.Fermi Policoro,Diploma linguistico

2006/2007 Università degli Studi di Bari,Laurea in Scienze dell’educazione e formazione

2006/2007 Secur Projet, 650 ore, Attestato di frequenza Master L’inglese per il business

18/05/10-03/12/10 Ageforma, 700 ore. Attestato di Qualifica Professionale in Management per il Turismo rilasciato ai sensi dell’Art. 14 della legge n.845 del 21/12/78

2011 Fondazione Avisper, 40 ore,Diploma di Amministratore di Sostegno

2011 Fondazione Avisper, 40 ore, Diploma di Mediatore interculturale

2012 Fondazione Avisper, 40 ore, Diploma di Curatore Speciale

9-10 Giugno, 13-14 Ottobre 2012, Laborform, 40 ore, Attestato su “Workshop specialistico sui dsa; dislessia, discalculia e disortagrafia.

18 Novembre 2013,Azienda sanitaria locale Matera, 8 ore, Certificato di partecipazione al corso di formazione de "Lo sviluppo del linguaggio. Indici di rischio ed indicatori diagnostici nei disturbi dell'acquisizione del linguaggio"

20-21 Gennaio 2014, Associazione ABAbas, ente incluso nell'elenco dei soggetti accreditati/qualificati presso il MIUR (D.M. n.90 del 1 Dicembre 2003), 16 ore, Attestato Bes “bisogni educativi speciali”.La comunicazione alternativa nell’autismo

Novembre 2014, Ageforma, 30 ore, Attestato “Formazione Tutor Aziendale(apprendistato professionalizzante)”

23 Maggio 2015, Anfass onlus Policoro, 8ore, Attestato di partecipazione al corso di formazione "Disabilità nei contesti turistici"Dottoressa Paiotta

24 Ottobre 2015, Attestato di partecipazione a Convegno "AUTISMO: riconoscimento dei sintomi precoci come sostegno al miglioramento della qualità di vita"

27-28-29-30 Dicembre 2015,Istituto walden, laboratorio di scienze comportamentali, 30 ore, Attestato di partecipazione Corso Base di formazione per tecnico ABA

2-3-4-5 Gennaio 2017,Istituto walden, laboratorio di scienze comportamentali, sede di Bari, via Mola,30 ore,Qualifica da Tecnico ABA

 

ESPERIENZA LAVORATIVA

01/02/09-31/08/2009, Genesis soc. coop. Sociale via Fellini-Policoro-MT-Cooperativa Sociale, Educatore professionale, assistente sociale con funzioni educative in istituzioni. Responsabile nei turni prestabiliti di otto minori con problematiche comportamentali.

13/09/08-31/12/08 Genesis soc. coop. Sociale via Fellini-Policoro-MT-Cooperativa Sociale. Collaborazione coordinata e continuativa. Assistente sociale-psicopedagogico.

8/11/11-30/05/2012 Cooperativa “L’arcobaleno” Montalbano Jonico -MT-Collaborazione con Professori di sostegno in qualità di Educatore Professionale presso Istituto tecnico agrario Cerabona –Marconia-MT,Isis Pitagora –Montalbano jonico-Mt. Assistente educativa presso Scuole pubbliche

Dal 2013 a oggi, docente presso Scuola Europea Accademia, corsi di formazione professionale, sede di Policoro (MT), nel corso O.S.A “ Operatore Socio Assistenziale” per le materie umanistiche e nello specifico “ l’ Autistismo” come riconoscimento dei sintomi precoci e come sostegno al miglioramento della qualità di vita.

10/12/2012 - 08/06/2013 Cooperativa “L’arcobaleno” Montalbano Jonico -MT- Istituto comprensivo statale Scanzano jonico.Attività educativa. Ausiliario socio assistenziale.

Novembre-Dicembre 2014 AGEFORMA Agenzia provinciale per l’istituzione e la formazione professionale, l’orientamento e l’impiego Sede di Marconia. Corso:Laboratorio per interventi rivolti ai lavoratori fuoriusciti dalla platea dei percettori degli ammortizzatori sociali in deroga. Tutor del corso.

Maggio-Giugno 2015. Exodus- Sede di Tursi -MT- Istituto comprensivo statale Scanzano jonico.Attività educativa per dispersione scolastica. Educatrice professionale- Progetto Don Milani 2-

Giugno- Agosto 2015. Anffas onlus Policoro-MT- Attività di volontariato.Assistenza rapporto uno ad uno con bambino autistico.

14 Settembre 2015- Maggio 2016.Coop. "Nasce un sorriso",via Ischia degli antichi n.6 -Potenza- 85100, Attività di assistenza sociale non residenziale. Assistente educativo a minore con spettro autistico, e minore con deficit di attenzione presso l'Istituto comprensivo statale Milani-Policoro- MT-

Giugno-Luglio 2016.Anffas onlus Policoro-MT- Attività di volontariato.Educatrice professionale e rapporto uno ad uno con diversi casi di minori con diagnosi di spettro autistico.

Ottobre 2016- Giugno 2017, Coop. "Nasce un sorriso",via Ischia degli antichi n.6 -Potenza- 85100.Attività di assistenza sociale non residenziale. Assistente educativa specialistica presso l'Istituto comprensivo statale Milani-Policoro- MT- e presso l’Istituto Pitagora Montalbano Jonico.

CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI

Competenze maturate nel corso degli studi, formazione continua e lavorativo:

- conoscenze teoriche di base e competenze operative nelle scienze pedagogiche e metodologico-didattiche, integrate da ambiti differenziati di conoscenze e competenze nelle discipline filosofiche, sociologiche e psicologiche, ma sempre in relazione a una prevalenza della formazione generale, relativa alla conoscenza teorica, epistemologica e metodologica delle problematiche nelle loro diverse dimensioni;

- conoscenze teorico-pratiche per l'analisi della realtà sociale, culturale e territoriale, e competenze per elaborare, realizzare, gestire e valutare progetti educativi, al fine di rispondere alla crescente domanda educativa espressa dalla realtà sociale e dai servizi alla persona e alle comunità;

- abilità e competenze progettuali, metodologico-didattiche, comunicativo-relazionali, organizzativo-istituzionali al fine di progettare, realizzare, gestire e valutare interventi e processi di formazione continua, anche mediante tecnologie multimediali e sistemi di formazione a distanza;

- una solida cultura di base nelle scienze della formazione dell'infanzia e della preadolescenza finalizzata ad acquisire competenze specifiche, saperi trasversali, metodi e tecniche di lavoro e di ricerca per gestire attività di insegnamento/apprendimento e interventi educativi nei servizi;

- il possesso a livello scolastico, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano;

- adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione.- sovrintendere alle dinamiche individuali e di gruppo (nella famiglia e nei centri educativi, rieducativi ) connesse alla presenza di disturbi relazionali;

- individuare e analizzare bisogni fisici, psicologici e sociali per definire le risposte indispensabili alle necessità di individui minori e adulti in difficoltà nelle diverse età della vita, in diversi ambiti culturali e sociali, nei servizi sanitari e socio-assistenziali;

- organizzare, in maniera coerente con il fabbisogno territoriale, con le esigenze istituzionali e con quelle dei singoli, interventi miranti all'incremento dell'autonomia e all'integrazione dei soggetti con disturbi e difficoltà;

- realizzare contesti comunicativi ed espressivi in grado di ridurre, all'interno di strutture istituzionali, il disagio giovanile, il problema del drop out, quello dei minori a rischio sociale e degli adulti in difficoltà;

- promuove progetti socioeducativi finalizzati alla prevenzione del disagio e al reinserimento come alternative all'assistenza, e particolarmente in relazione ad individui con esperienze di istituzionalizzazione;

- delineare e collocare adeguatamente nel tessuto sociale progetti socioeducativi e iniziative culturali in grado di ridimensionare le situazioni di disagio e le condizioni di devianza, soprattutto minorile, in favore del benessere individuale e sociale;

- organizzare collaborazioni e intese con i servizi sociosanitari, le istituzioni pubbliche, le strutture di accoglienza, secondo modalità operative diversificate per livelli, obiettivi, strategie, contesti territoriali, utenti (con attenzione a tutte le età, dai minori agli anziani), aggiornate e coerenti con le innovazioni proposte dalla ricerca;

- elaborare un sistema coordinato per l'accoglienza e la limitazione del rischio di devianza connesso alla presenza, presso specifiche strutture e anche al loro esterno, di soggetti migranti e nomadi;- potenziare il significato sociosanitario, educativo e formativo degli interventi centrati sulle individuali competenze comunicative, espressive e relazionali.

- la polivalenza, in relazione al luogo dell'esercizio della professione e alla tipologia delle difficoltà degli utenti; la capacità di collocarsi in modo attivo fra i gruppi sociali per la promozione di movimenti tesi all'attuazione dei diritti dell'uomo;

- la capacità di formulare percorsi formativi coerenti con le diverse tipologie di utenza e problematiche.

Corsi in evidenza